Doordash: il food delivery che cresce nel post-covid

Un #fooddelivery in crescita c’è….. (?!)
Secondo la stampa gli investitori hanno (avrebbero..) festeggiato i risultati finanziari pubblicati da #DoorDash relativi al primo trimestre 2021, mostrando che l’azienda, leader nella scena delle #delivery negli Stati Uniti, ha quasi triplicato le sue entrate trimestrali a $ 1,08 miliardi, aumentato il volume degli ordini a $ 9,9 miliardi con valori di ordini medi ben al di sopra delle medie pre#covid199 .
La società ha ridotto la sua perdita netta trimestrale a $ 110 milioni.
E’ l’ultima riga che lascia comunque un po’ perplessi…
Rimane inteso che non c’è una unica strada percorribile per far arrivare il proprio prodotto al consumatore, e che molte non sono sovrapponibili alle altre ma complementari.
Questi operatori, piattaforme ed aggregatori della ristorazione, operano con il food delivery e con il take away (anche chiamato grab to go) non solo dedicato ai locali fisici tradizionali ma hanno una offerta di servizi anche dedicata per Ghost Kitchen, Dark Kitchen e Cloud Kitchen.
Offrono ai ristoratori anche la possibilità di strutturarsi con una offerta di Virtual brands.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses cookies to offer you a better browsing experience. By browsing this website, you agree to our use of cookies.